Laurea Magistrale in Ingegneria elettronica per l’industria e l’innovazione

Presentazione

Obiettivo del corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica per l’Industria e l’Innovazione è formare un Ingegnere in grado di progettare, sviluppare e gestire sistemi elettronici per la generazione, il trattamento, la trasmissione e la memorizzazione dell’informazione e in grado di operare a diversi livelli, partendo dalle tecnologie e muovendosi verso i dispositivi, i circuiti, fino a sistemi complessi.

Gli ambiti applicativi, oltre a quelli tradizionali dell’elaborazione, della comunicazione e dell’automazione, riguardano da tempo altri contesti ampi e diversificati, come mezzi di trasporto, impianti, edifici, energia, aerospazio, salute, sanità, difesa e sicurezza.

Il corso mira a formare laureati con una conoscenza approfondita degli aspetti teorici e tecnico-scientifici delle scienze di base, con solide basi metodologiche e con una elevata qualificazione tecnico-scientifica. I laureati in Ingegneria Elettronica saranno in grado di identificare, formulare e risolvere problemi complessi che richiedano approcci e soluzioni originali, promuovendo l’innovazione tecnologica e adeguandosi ai rapidi mutamenti tipici dei settori ad elevato contenuto tecnologico.

Contenuti formativi

Il Corso di Studi è progettato per fornire le competenze necessarie a questa figura professionale complessa e in continua evoluzione ed è basato sui seguenti punti:

  • MATERIE DI BASE – Fornire conoscenze approfondite degli aspetti teorici e tecnico-scientifici delle scienze di base e sviluppare le loro potenzialità applicative.
  • CONOSCENZE DI CONTESTO – Approfondire le conoscenze tecnico-scientifiche tipiche dell’ingegneria elettronica (specializzazione).
  • PROGETTUALITÀ – Sviluppare le capacità di ideare, pianificare e progettare sistemi complessi e innovativi e affrontare e risolvere problemi che richiedono approcci e soluzioni originali.
  • SPERIMENTAZIONE – Fornire le competenze necessarie a progettare, effettuare e gestire esperimenti, test, verifiche e qualificazioni.
  • MULTIDISCIPLINARIETÀ – Fornire anche conoscenze e capacità trasversali all’elettronica.
  • SOFT SKILLS – Stimolare e promuovere autonomia, flessibilità, organizzazione, gestione informazioni, comunicazione, team-work.

Il Corso di Laurea, che ha una durata di due anni per un totale di 120 CFU, si articola in un primo blocco di insegnamenti comuni (primo anno, obbligatori) e in due percorsi (secondo anno):

  • Percorso Dispositivi e Sistemi
  • Percorso Energia

Il piano degli studi è costituito per il 60% da corsi obbligatori e per il restante 40% da attività a scelta dello studente che comprendono tirocinio formativo e prova finale di laurea.

Incentivi e Borse di studio

Il Collegio di Ingegneria Elettronica bandisce annualmente 6 Borse, dell’importo di 1000 € ciascuna, per nuovi immatricolati alle Lauree Magistrali in Ingegneria Elettronica.

È possibile partecipare al bando di concorso di LazioDisco per richiedere Borse di Studi, posti alloggi o contributi per la mobilità internazionale. Per ulteriori informazioni, anche in relazione ai requisiti di merito, alla durata dei benefici, ai criteri seguiti per la creazione delle graduatorie, si rimanda al sito Laziodisco.it.

Internazionalizzazione

Tra i tanti programmi internazionali, sicuramente il Programma Erasmus+ è il più conosciuto, permette di svolgere parte del ciclo di studi presso un’università europea o extra- europea. È possibile frequentare i corsi, sostenere esami che verranno riconosciuti al rientro, partecipare alla vita universitaria dell’università ospitante. Il programma Erasmus+ prevede un contributo finanziario ‘borsa Erasmus’ per le spese di soggiorno all’estero.

Sbocchi lavorativi

I laureati in Ingegneria Elettronica per l’Industria e l’Innovazione possono svolgere la loro attività nei numerosi ambiti della moderna società tecnologica e, in particolare, in:

  • imprese manifatturiere (circuiti, apparati e sistemi elettronici e ad alta frequenza)
  • aziende operanti nel settore dell’automazione industriale
  • strutture tecnico-commerciali, tecnico-gestionali, studi di progettazione
  • enti ed agenzie di ricerca nazionali ed internazionali
  • imprese di servizi
  • pubbliche amministrazioni
  • libera professione

Le capacità professionali fornite al laureato in Ingegneria Elettronica per l’Industria e l’Innovazione formano ingegneri elettronici esperti in:

  • Progettazione elettronica analogica
  • Progettazione di sistemi digitali
  • Tecnologie dei dispositivi a semiconduttore
  • Sensori e microsistemi
  • Dispositivi e sistemi optoelettronici
  • Dispositivi e sistemi alle alte frequenze
  • Sistemi embedded

con possibilità di ricoprire diversi ruoli:

  • progettista
  • ingegnere di test e produzione
  • ricerca e sviluppo
  • tecnico-commerciale
  • organizzazione e dirigenza
Link identifier #identifier__18134-6Link identifier #identifier__144540-7Link identifier #identifier__59860-8Link identifier #identifier__101084-9
rspica 07 Febbraio 2020