Perché iscriversi a Ingegneria delle Tecnologie per il mare

Didattica e servizi

Il Corso di Laurea in Ingegneria delle Tecnologie per il Mare appartiene alla classe L-9 delle Lauree in Ingegneria Industriale. Il corso di studi con sede ad Ostia coniuga la flessibilità e l’ampiezza di spettro di una robusta preparazione di base nel campo dell’ingegneria industriale e meccanica, con un orientamento verso le applicazioni in ambiente marino fornendo anche le basi formative per affrontare successivi percorsi di specializzazione nell’ambito delle tecnologie industriali per lo sfruttamento delle risorse marine, della tutela dell’ambiente costiero e dello sviluppo delle relative infrastrutture in ottica di sostenibilità ambientale e di sviluppo ecocompatibile, in linea con gli indirizzi strategici Blue Growth dell’Unione Europea.

Incentivi e Borse di studio

Il dipartimento, annualmente, bandisce 75 Borse di studio, dell’importo di 600 € ciascuna, per nuovi immatricolati delle Lauree Triennali.

È possibile partecipare al bando di concorso di DiscoLazio per richiedere Borse di Studi, posti alloggi o contributi per la mobilità internazionale. Per ulteriori informazioni, anche in relazione ai requisiti di merito, alla durata dei benefici, ai criteri seguiti per la creazione delle graduatorie, si rimanda al sito Laziodisco.it.

Internazionalizzazione

Tra i tanti programmi internazionali, sicuramente il Programma Erasmus+ è il più conosciuto, permette di svolgere parte del ciclo di studi presso un’università europea o extra- europea. È possibile frequentare i corsi, sostenere esami che verranno riconosciuti al rientro, partecipare alla vita universitaria dell’università ospitante. Il programma Erasmus+ prevede un contributo finanziario ‘borsa Erasmus’ per le spese di soggiorno all’estero.

Sbocchi lavorativi

Gli sbocchi professionali previsti sono quelli, nell’ambito della libera professione o dell’impiego in ruoli tecnici nell’industria o della pubblica amministrazione, connessi alle capacità maturate, che sono sintetizzate come segue, con riferimento alle tradizionali applicazioni e a quelle nel contesto marino, sia nel caso di sistemi costieri che di piattaforme off-shore

Link identifier #identifier__169949-5Link identifier #identifier__38739-6Link identifier #identifier__30314-7Link identifier #identifier__36818-8
Guglielmo Mizzoni 02 Marzo 2020